Ecco come la Dune Buggy di Bud Spencer & Terence Hill è diventata realtà per i nostri amici fan.

Bud Spencer & Terence Hill e la loro Buggy con la cappotta gialla sono da molto tempo un vero cult. Questa simpatica macchinina da spiaggia con la cappotta gialla è ancora amata in tutto il mondo.

Questa è la storia di un fan che aveva un sogno che è diventato realtà! Guidare una determinata macchina.

Benjamin Lust, chiamato anche Ben, è fan dei nostri eroi fin dalla sua infanzia. All’età di 14 anni aveva già collezionato tutti i film di Bud e Terence. ...  altrimenti ci arrabbiamo è in assoluto il suo film prefertito. La ragione principale è la simpatica  macchinina rossa con la cappotta gialla.

Pensando che la Buggy rossa era stata prodotta solamente per la realizzazione del film, Ben continuava solo a sognare di poter guidare la mitica vettura. 12 anni dopo ormani era un meccanico specializzato. Il mestiere l’aveva imparato da suo nonno aiutandolo nella manutenzione dei suoi 35 tratori.

Con il tempo Ben aveva messo da parte il proprio sogno. Non pensava più alla Dune Buggy. Un giorno, cercando in Internet un auto usata per sua moglie, scorrendo in ordine alfabeticco la lista dei modelli, arriva alla VW Bora... e poi la VW Buggy. Dopo avere aperto il link, in pochi secondi tutti i ricordi più belli della sua infanzia gli tornano in mente vedendo le nuove Buggy, anche se non erano proprio quelle rosse con la cappotta gialla. Ma erano sempre Buggy... quelle che aveva sempre sognato guardando il suo film preferito ...  altrimenti ci arrabbiamo .

Purtroppo per sua moglie, la settimana successiva la trascorse studiando la storia della VW Buggy . La storia della grintosa macchinina inizia degli Stati Uniti, negli anni ‘60  dove la famiglia Mayers & Manx crea una versione kit car.  La ditta italiana specializzata Puma creerà poi la versione della vettura presente nel film, rossa con la cappotta gialla e il marchio Puma.
A Ben era chiaro fin da subito che sarebbe stato impossibile trovare in Germania una Dune Buggy originale Puma. Quindi iniziò subto a cercare un modello simile. Negli anni ‘60 e ‘70  c’erano un sacco di costruttori di Buggy e altrettanti differenti modelli.

Inoltre non era più permesso portare per strada una Buggy senza documenti tedeschi . Rimane solo da cercare un’auto con tutti i documenti necessari per la circolazione. Ci è voluto un po’ di tempo per trovarla ma finalmente nel 2009 Ben  va a Lubecca con il suo migliore amico per ritirare la macchina che aveva sempre desiderato. Per portarla poi all’attuale splendore c’è voluto un po’ di tempo.

La Buggy è diventata ormai un vero componente della famiglia di Ben. Anche i figli di Ben condividnono la stessa passione per la mitica macchina rossa con la cappotta gialla. L’unica differenza è che i figli di Ben già avevano una Dune Buggy quando hanno scoperto i film dei nostri eroi.

Saremo felici di ospitare Ben, i suoi figli e la loro Buggy allo Spencerhill Festival 2018 e siamo sicuri che sarà una delle cose più fotografate. Dedicheremo alla Buggy anche un giro d’onore con le Star ospiti al Festival.

 

7 Leser haben diesen Artikel auf einer Skala von 1 bis 5 mit durchschnittlich 5 Punkten bewertet.

Dein Kommentar
4 + 7 =

  • Micha - 19.02.2020 13:41:12 Uhr

    Die Farbe ist Mars Rot, Farbcode LA3A. Viel Erfolg.

  • Ingo Hovenga - 19.02.2020 12:02:41 Uhr

    Wir bauen auch gerade so einen Buggy auf. Weiß jemand den Farbton von dem oringinal Rot?

  • Thomas Göpfert - 24.12.2019 23:30:24 Uhr

    Bitte geh in Kleinserie!!!! Das ist ein wahres Traumstück

  • Sascha Mielemeier - 09.06.2019 21:04:11 Uhr

    Der größte Fan von bud

  • Andre - 04.04.2018 08:48:35 Uhr

    Super cool Respekt!

  • Mirabella - 20.03.2018 00:35:27 Uhr

    Wie cool ist das denn!!!
    Hut ab...

  • Klaus Maier - 19.03.2018 11:00:24 Uhr

    Sehr schick und Respekt vor Benjamin - der sich so viel Arbeit machte! Ich freue mich darauf dieses Auto beim SpencerHill Festival live zu sehen!